giovedì 15 ottobre 2009

...VI SONO MANCATA..EH?????

Buongiorno, un abbraccio ed un sorriso per tutti!!!!! e allora, dai siate sinceri...vi sono mancata ieri eh????? ahahahah....dunque rispondo a francesco e dico, la verità?? questo cambio di stgione...fa davvero il suo effetto.....ad alessia invece dico....niente imperterrita..continuo a leggere il paurosissimo libro.....e tu sei convinta del tuo stupendissima???.....bah....ad angeletta dico...cacchio stamattina sullo scooter..mi sono letteralmente congelata....sto sognando un caminetto scoppiettante....a voi tre un super bacio!!!! e poi....stamattina facevo un discorso serio, con la mia amiketta e collaboratrice manuela.....lei mi ha detto che il dolore che sta attraversando in questo periodo (si è lasciata col ragazzo)...non è nulla a confronto del dolore emotivo che sto attraversndo io in questo 13 anni....bè...sapete che cosa ho risposto???? che secondo me non esiste una scala del dolore...ma che tutti i dolori, anche piccoli hanno il loro effetto sull'individuo...e non lo dico pour parler (notare il mio impeccabile francese, altro che nino...;-))...il discorso è che a mio avviso, ogni dolore anche il piu' piccolo e irrilevante, puo' avere un effetto catastrofico...e poi, sapete bene, anzi benissimo, che la mia malattia..non la considero un dolore...ma per assurdo lo considero un passaggio transitorio di vita, che ad oggi, è sembrato piu' un dono, vista la portata delle persone che mi ha fatto conoscere, che un impedimento....ecco bingo...ho detto la parolina chiave...impedimento, cioè come la considero io....sapete non so cosa succederà in futuro...di certo la mia "compagna di giochi", non mi impedirà di sorridere e di essere positiva, e neanche di smettere di sognare.....perchè alla fine io ho il problema solo della mobilità alle gambe....ma okkio che wonderlilli, come sempre, sarà anche questa volta capace di stupirvi!!!!! nel frattempo ringrazio tanto papà (lui sa il perchè)...e mi sento quasi di promettervi una cosa...ma ve lo diro' meglio domani!!!! un superbacio ghiacciato wonderlilli

2 commenti:

Francesco ha detto...

.. "e allora, dai siate sinceri...vi sono mancata ieri eh??"..

eccerto,

la lettura del tuo blog per me, è un appuntamento quotidiano.. quando non scrivi un giorno io rileggo l'ultimo post che hai messo..
leggo i commenti che gli altri ti fanno..
e imparo a conoscere un po' i tuoi amici, a conoscerne un pezzetto ogni volta.. mi accorgo di quanto tutti ti vogliano bene..
eccerto che mi manchi quando non scrivi.. ecchetticredi?..

sono d'accordo con te che non si può fare alcuna scala del dolore..
e anche se su questo come su molti argomenti che tratti, spesso diventa difficile approfondirli.. mi piacerebbe discuterne per confrontare le opinioni..
il blog probabilmente non è sufficente, e forse anche il tempo da dedicare a questi argomenti è sempre troppo poco..

ti voglio bene.

Alessia ha detto...

Sono d'accordo con Francesco, il nostro è ormai un'appuntamento quotidiano con te e quando non scrivi ci manchi tantissimo, anzi sarò sincera, se non lo facevi nemmeno oggi più tardi ti avrei chiamata :)!!!!. Per quanto riguarda il dolore non esiste una scala, ogni dolore fa male o malissimo a modo suo, il lasciarsi con un ragazzo/a, il litigare con una persona cara, essere feriti, tutto equivale a un dolore e ognuno di questi sono diversi di dolori da persona a persona ovviamente, ma comunque ogni dolore ha alcune cose in comune: la sofferenza e il dispiacere.