mercoledì 22 ottobre 2008

Protagonisti e...comparse

Buongiorno!! un abbraccio e un sorriso per tutti!! Dunque..avete visto il titolo?? Ebbene si, oggi vi voglio parlare di questo!! Sempre, per il fatto che un po' egocentrica, lo sono sempre stata..digiamolo (alla fiorello che imita La Russa), vi confesso che ho sempre cercato di vivere la mia vita da protagonista...in che senso??? Nel senso che ho sempre cercato (badate bene, cercato) di ditinguermi per qualche ragione...tipo ad esempio, quando organizzavo le sfilate...o quando mettevo su i saggi durante il periodo di aerobica, o ancora quando durante il corso per diventare CdL, mi distinguevo, non tanto per i risultati raggiunti, quanto per i balletti che facevo, sia all'Elba durante la settimana dei convegni, sia allo Sheraton durante le cene del corso, o ultimamente, in occasione della presentazione del libro.....ok, direte, ma chi ti credi di essere??? e fate bene, ma vi giuro che tutto cio' che ho fatto, l'ho sempre fatto con tutta me stessa...o meglio col cuore, e non per sentirmi dire "mamma quanto è brava", ma solo perchè in fondo ho sempre sostenuto che la vita, questo meraviglioso dono, è unica...e allora perchè vivere in ombra???
Puoi essere per tutta la vita una comparsa, conducendo una vita anonima, magari anche essendo soddisfatto, oppure puoi scegliere di vivere al 100%, ecco io ho scelto la seconda opzione, e, vi garantisco che, ogni giorno è una sfida, una bellissima sfida che affronto col sorriso, e, a chi mi chiede, ma tu, quanto vorresti vivere?? rispondo, solo fino a quando avro' una ragione per sentirmi viva!!!!! Un bacione e una buona giornata a tutti voi!! Lilia

8 commenti:

frensis1970 ha detto...

Mamma quanto sei brava :-)))...
Che male c'è se qualcuno te lo dice? Te lo meriti. Parole sante le tue. Quando fai le cose col cuore, volente o nolente, ti distingui. Una sola cosa potrebbe essere discutibile, qualcuno potrebbe sostenere che di vite ce ne siano più di una, conosco un monaco tibetano che lo sostiene fermamente.. Ma in questo caso, secondo me, il concetto non cambia e sarebbe una ragione in più per vivere tutte le vite da protagonista. E tu mi sembri sulla buona strada :-) :-*

la bionda ha detto...

... io sono dell'idea che ogniuno di noi nella vita attraversa momenti da pratagonista e momenti da comparsa (anche perchè avvolte non dipende solo da noi ma da ciò che ci circonda). Entrambi i ruoli sono belli e fondamentali, essere comparsa non vuol dire essere nulla ... la comparsa aiuta il protagonista a vivere ... e il protagonista può far emergere una comparsa ... insomma l'importante e sentirsi bene con se stessi e fieri di essere ciò che si è ... baci

lilli ha detto...

...quanto mi piace leggere i vs commenti!!!!!!!! vi voglie bene!!!
...pero' stai proprio bene bionda.....;-) lilli

Giuseppe58 ha detto...

Come gli attori, chi non ricorda Toto' e Peppino? chi era il protagonista? chi la spalla? uno poteva fare a meno dell'altro?

Giuseppe58 ha detto...

Come gli attori, chi non ricorda Toto' e Peppino? chi era il protagonista? chi la spalla? uno poteva fare a meno dell'altro?

...indispensabili entrambi, protagonisti e comparse.

frensis1970 ha detto...

ho sempre pensato che fossi una persona profonda giù.. :-)

sesy ha detto...

Ciao mi cu...qui c'é Marcolino..... riguardo il tuo argomento di oggi che dirti: or ora mi sento una comparsa ma prima un pò protagonista mi ci sono sentita.... volevo salutare frensis che, pur nn conoscendolo ,mi incuriosisce sempre leggere quello che scrive perché si intravede la sua anima e credo sia una gran bella persona... un bacione a tutti!

frensis1970 ha detto...

E ciaooooooo sesyyyyyy :-)))) piacere di fare la tua conoscenza..